Ripartire dalle città
Per uno sviluppo sostenibile dell'economia, della società, dell'ambiente
Per la prima volta nella storia, l’umanità è prevalentemente una specie urbana. Oltre metà del genere umano vive nelle città: circa 4 miliardi di persone, su una popolazione complessiva ormai prossima agli 8 miliardi. E nei prossimi anni questi numeri cresceranno ancora. Tuttavia il processo di urbanizzazione in corso nel mondo (e in Italia) non significa benessere per tutti, anzi rischia di amplificare ulteriormente le disuguaglianze, cosa che la pandemia ha reso ancora più evidente.
Postfazione di: Pierluigi Stefanini
Gennaio 2022
160 pag
ISBN: 978-88-230-2323-9
Collana: Materiali
Descrizione
Le risorse ingenti messe a disposizione dall’Unione europea per la ripresa economica, la transizione ecologica e l’inclusione sociale devono essere impiegate nella direzione della sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Nella famosa «Agenda Onu 2030», c’è un ampio capitolo dedicato alle città e alle comunità urbane, viste come luoghi in cui si diffondono nuovi bisogni e in cui sarebbe necessario applicare le politiche di sostenibilità. Questo libro vuole illustrare in dettaglio, con particolare riferimento all’Italia, gli obiettivi dell’Agenda Onu per un rilancio sostenibile delle città e una maggiore coesione delle comunità (secondo l’obiettivo di sviluppo sostenibile 11) e proporre alcuni per corsi di «concertazione e contrattazione territoriale» attraverso i quali le presenze sociali organizzate da un lato, le amministrazioni di governo locale dall’altro, possano avviare concretamente gli obiettivi di sostenibilità.